Image La Bourdonnais

Prenotazione in fila

Inwood vi garantisce il migiore prezzo

Quartiere

Hotel La Bourdonnais a Parigi, nuova atmosfera ispirata al Conte Mahé de La Bourdonnais

L’hotel La Bourdonnais è situato nel 7° arrondissement, sull’Avenue de La Bourdonnais che deve il suo nome al marinaio francese e governatore generale delle isole di Francia, Bertrand-François Mahé de La Bourdonnais.

L’hotel La Bourdonnais di Parigi riapre le proprie porte in un'atmosfera ispirata alle avventure del Conte Mahé de La Bourdonnais in occasione dei suoi numerosi viaggi sulla Strada delle Indie. 
 
Originario di una famiglia di nobiltà bretone, Mahé de La Bourdonnais è nato a Saint-Malo nel 1699. Crebbe allora in una città portuale che ha fatto nascere in lui la voglia di viaggiare. Prende il largo sin dalla gioventù. All'età di 20 anni entra quindi al servizio della Compagnia francese delle Indie Orientali come luogotenente, dopo aver percorso i mari del Nord e il Levante dal 1715 al 1718. Appena cinque anni più tardi viene nominato capitano, nel 1724, e si impegna con così tanta prodezza nella presa di Mahé sulla costa di Malabar in India che ottiene il diritto di anteporre il nome della città al suo. 
 
Dopo aver compiuto operazioni commerciali proficue, Mahé de La Bourdonnais torna in Francia nel 1733 ove ha un alto tenore di vita. Serve per due anni agli ordini del viceré delle Indie portoghesi, poi ritorna al servizio della Francia.
 
Nominato nel 1735 governatore dell'île de France e dell'isola Bourbon, oggi rispettivamente Isole Mauritius e île de la Réunion, Mahé de La Bourdonnais contribuirà allo sviluppo militare ed economico di queste due isole. Si occupa dello sviluppo delle attività sulle isole e ravviva le loro economie. 
All’île de France lancia la coltura della canna da zucchero e crea quindi il primo zuccherificio nel quartiere delle Pamplemousses con del materiale proveniente dalla Francia. Promuove le colture alimentari per rifornire gli equipaggi a Port-Louis. Viene promossa la coltura di diverse piante la cui radice fornisce farina (manioca, cassava), che servirà come cibo di base per gli schiavi. 
 
Fa sistemare il porto di Saint-Denis sull'isola Bourbon e fonda la città di Saint-Louis. Su queste due isole Mahé de la Bourdonnais costituisce milizie che consentono di instaurare la sicurezza, favorisce il libero commercio per i coloni e instaura numerose amministrazioni come i comuni dell'Isola Bourbon e i servizi doganali. 
 
Ma nel 1740, mentre si trova in visita in Francia, è obbligato a ripartire per l'India per affrontare la Marina britannica. Nel 1746, mentre affronta il problema con il nemico, riesce infine a sottrarre Madras agli inglesi. La città viene resa in riscatto. 
 
La presa di Madras libera anche Pondichéry dalla minaccia inglese, ma si creano problemi con il Generale Dupleix a proposito della sorte della città. Dupleix vuole eliminare la presenza inglese nel settore per preservarvi gli interessi francesi, mentre Mahé de La Bourdonnais rifiuta di bruciare la città secondo gli ordini della propria gerarchia. In seguito alla disputa tra il governatore La Bourdonnais e il Generale Dupleix, che peraltro porterà alla disfatta dei francesi in India, La Bourdonnais torna sulle Mascarene, ove viene a sapere che il suo posto di governatore gli è stato revocato.
 
La Bourdonnais viene destituito, rinviato a Parigi e accusato di arricchimento personale. Verrà dunque imprigionato nel 1748, poi riconosciuto innocente e quindi liberato grazie alle Memorie scritte in cella. Muore due anni più tardi.  
 
All'Isola de la Réunion, anticamente Isola Bourbon, la statua del governatore, offerta dal primo Sindaco del capoluogo nel 1856, si trova a Square de La Bourdonnais. La stessa statua si trova a Saint-Malo. Infine l'antica capitale delle Isole Mauritius " Mahébourg" è stata dedicata a lui insieme ad una delle isole delle Seychelles: Mahé.